2. Un Cristiano deve osservare la domenica?

 

No, un discepolo di Cristo non è chiamato ad osservare la domenica, nel senso che egli non è chiamato ad astenersi da ogni lavoro in quel giorno, cosa che invece erano chiamati a fare gli Ebrei nel giorno del sabato secondo la legge di Mosè. A tale proposito è bene fare questa precisazione, dato che tra i lavori vietati in giorno di sabato c'è pure quello di accendere il fuoco nelle proprie case, sia per cucinare che per riscaldarsi, (cfr. Es. 35:1-3) se si deve osservare la domenica al posto del sabato giudaico occorre astenersi pure dal fare queste cose, con gli inevitabili problemi che sorgerebbero. Il problema non è però quello di astenersi dal fare ogni tipo di lavoro in giorno di domenica, perchè questo è permesso a chi considera la domenica più di altri giorni perchè lo fa per il Signore (e io non mi sento di giudicare chi ha questa convinzione personale ed agisce di conseguenza), ma il fatto che se si comincia ad imporre di osservare la domenica come gli Ebrei osservano il sabato, allora non si agisce più secondo carità perchè si vuole imporre ad altri una propria convinzione personale su un giorno della settimana. Paolo a riguardo delle opinioni sui giorni ha detto: "L'uno stima un giorno più d'un altro; l'altro stima tutti i giorni uguali; sia ciascuno pienamente convinto nella propria mente" (Rom. 14:5). Non può dunque un credente nel caso stima la domenica più degli altri giorni - magari anche manifestando questa stima astenendosi sia dal cucinare che dall'accendere il fuoco - cominciare a dire agli altri fratelli che devono osservare la domenica come fa lui per amore del Signore. Anche perchè questo ordine non può essere confermato in nessuna maniera dagli Scritti del Nuovo Testamento; cosa che invece è del tutto diversa riguardo il sabato perchè nella legge ci sono parecchi riferimenti all'ordine di osservare il sabato.

In conclusione, se un credente si sente di onorare il Signore non facendo alcun lavoro o alcuni lavori di domenica, lo faccia pure, ma senza giudicare o sprezzare chi non si comporta esattamente come lui di domenica, magari anche perchè fa un lavoro che gli impone di lavorare pure la domenica alcune volte.

 

Indice