14. Se si ha un rapporto sessuale prima del matrimonio, si è sposati davanti a Dio o il matrimonio vero è quello celebrato in chiesa?

 

No, nel caso due credenti fidanzati si uniscano carnalmente prima del matrimonio, davanti a Dio non risultano ancora uniti in matrimonio e questo la coscienza glielo continua ad attestare per lo Spirito Santo (come naturalmente gli comincerà ad attestare che essi hanno peccato). Perché questo? Perché non è il rapporto sessuale che unisce due persone in matrimonio, ma Dio infatti è detto "quello dunque che Dio ha congiunto l’uomo nol separi" (Matt. 19:6), e questo Egli lo fa usandosi dell’autorità preposta, in Italia il sindaco o chi per lui. Ovviamente nel caso chi celebra il matrimonio sia un pastore che ha questa autorità in virtù di una intesa esistente tra lo Stato e la denominazione evangelica a cui egli appartiene, sarà lui che farà le veci dell’autorità civile per cui in questo caso Dio si userà di lui per unire in matrimonio i due fidanzati, sarà lui a pronunciare le parole ‘vi dichiaro marito e moglie’.

Vorrei cogliere l’occasione per dire pure che due credenti per sposarsi non è indispensabile che lo facciano davanti ad un pastore con questa autorità, perché il matrimonio celebrato dal sindaco o chi per lui, è a tutti gli effetti un matrimonio con la PIENA approvazione di Dio, di nulla mancante, e ripeto di nulla mancante.

 

Indice