7. Nel matrimonio ci deve essere continenza sessuale?

 

Sì, ci deve essere, perchè il frutto dello Spirito è temperanza (cfr. Gal. 5:22). Non c'è dubbio che troppo sesso fa male, lo dicono persino i medici. Ovviamente Dio guida marito e moglie affinché distribuiscano saggiamente le loro energie anche nei rapporti sessuali.

Una parola adesso a proposito del rapporto sessuale tra marito e moglie. Esso è un obbligo nel matrimonio e non una cosa facoltativa perchè Paolo dice ai Corinzi: 'Il marito renda alla moglie quel che le è dovuto; e lo stesso faccia la moglie verso il marito. La moglie non ha potestà sul proprio corpo, ma il marito; e nello stesso modo il marito non ha potestà sul proprio corpo, ma la moglie" (1 Cor. 7:3-4). Se un uomo quindi non vuole avere rapporti sessuali con nessuna donna non si deve sposare. Perché sposarsi e poi rifiutare alla moglie quello che le è dovuto con tutte le nefaste conseguenze che ne seguiranno perché ciò frustrerà la moglie a cui verrà imposta una situazione da lei non scelta? Altra cosa è se marito e moglie decidono per un tempo di non avere rapporti sessuali, questo è lecito infatti Paolo dice: "Non vi private l'un dell'altro, se non di comun consenso, per un tempo, affin di darvi alla preghiera; e poi ritornate assieme, onde Satana non vi tenti a motivo della vostra incontinenza' (1 Cor. 7:5).

 

Indice