19. Per quanto riguarda la musica. Ascoltare una canzone o cantare una canzone che parla di amore può essere sbagliato, premetto canzoni pulite che esaltano l'autenticità dell'amore tra due persone, magari canzoni vecchiotte di cantanti tipo Domenico Modugno ecc?

  

Ascolta, io giudico sbagliato sia mettersi ad ascoltare che mettersi a cantare le canzoni di Domenico Modugno o di qualche altro cantante del mondo, anche se queste esaltano l'autenticità dell'amore tra due persone, come dici tu. La ragione? Perchè sono di persone del mondo, quindi di persone che sono nelle tenebre, sotto la potestà del diavolo. Tutto il mondo giace nel maligno, dice l'apostolo Giovanni (cfr. 1 Giov. 5:19), per cui anche le canzoni mondane rientrano tra le cose che giacciono nel maligno. E siccome che noi non dobbiamo amare il mondo e le cose che sono nel mondo (1 Giov. 2:15), non dobbiamo metterci ad amare neppure queste canzoni, non importa quanto innocue e vere possano sembrare. La Scrittura ci dice di non guardare all'apparenza; attenzione dunque alle parole così melodiche e penetranti di queste canzoni. Che poi, ricordati che il diavolo per fare breccia in noi talvolta comincia ad usarsi di piccole cose per poi fare entrare quelle grandi o comunque molte altre cose che non piacciono a Dio. Ti faccio un esempio. Ci sono credenti a cui piacciono molto le canzoni di Massimo Ranieri, e di Massimo Morandi, per citarti due cantanti 'un pò vecchiotti'; prima si limitavano ad ascoltare le loro canzoni, poi hanno cominciato a comprare i loro poster, le riviste musicali dove si parla di loro, poi ancora si sono messi ad andare ai loro concerti spendendo tanto tempo e denaro, e poi hanno cominciato a parlarne ai loro familiari, parenti ecc. per farli conoscere. Per finire, questi cantanti sono diventati degli idoli, per loro. Questo ci insegna - ancora una volta - che un pò di lievito fa lievitare tutta la pasta (1 Cor. 5:6); bada bene che non ce ne vuole tanto di lievito per fare lievitare la pasta, ma ne basta poco. Come ci vuole poca follia per guastare il pregio della sapienza e della gloria (Eccl. 10:1) , e come anche basta una sola mosca morta per fare puzzare l'olio del profumiere (ibid.). Quindi, fratello, io ti esorto a non prendere nessun piacere sia nell'ascoltare che nel cantare queste canzoni. Cantiamo e ascoltiamo invece quelle canzoni spirituali che esaltano l'amore di Dio verso noi, o l'amore nostro per Dio, perchè così facendo ci sentiremo edificati. E sì perchè questi cantici a cantarli edificano, mentre le canzoni di Modugno e di altri non edificano affatto, non conferiscono grazia, non vivificano ma producono morte. Il frutto delle concupiscenze del mondo (e tra di esse va messa la passione per le canzoni mondane) è la morte, non la vita, ricordatelo sempre questo.

 

Indice