1. Fratello, che male c’è se come donna credente continuo a portare gli orecchini, dei braccialetti e delle collane e altri pezzi di bigiotteria?

 

Il male c’è, sorella nel Signore, perché portare queste cose addosso per una donna che fa professione di pietà è proibito dalla Parola di Dio. L’apostolo Paolo infatti dice: "Similmente che le donne si adornino d’abito convenevole, con verecondia e modestia: non di trecce e d’oro o di perle o di vesti sontuose" (1 Tim. 2:9), e similmente si pronuncia l’apostolo Pietro quando dice: "Il vostro ornamento non sia l’esteriore che consiste nell’intrecciatura dei capelli, nel mettersi attorno dei gioielli d’oro, nell’indossar vesti sontuose" (1 Piet. 3:3).

Vedi, sorella, tutti questi oggetti di bigiotteria servono a rendere la donna attraente, seducente e altezzosa, tutte cose che tu devi evitare come figliuola di Dio. Vuoi forse attirare gli sguardi degli uomini su di te? Vuoi forse esser al centro dell’attenzione? Vuoi forse avere un’aria superba? Non credo che tu lo voglia, se ami veramente il Signore. Quindi, spogliati di tutti questi inutili ornamenti e valli a buttare. Non indugiare; fallo subito e ne avrai del bene.

Ricordati che Sara, di cui tu sei figliuola, non si adornava con gioielli addosso perché era una donna che temeva Dio (cfr. 1 Piet. 3:5).

 

Indice