8. Come mai ci sono dei Pentecostali che guardano male i fratelli che hanno la barba?

 

Perchè chi ha la barba ai loro occhi è uno che non si lava mai o poco, insomma una persona sporca che non cura il proprio corpo come i 'barboni' della stazione o della metropolitana. La barba quindi è sinonimo di sporcizia o di trasandatezza per costoro. C'è poi chi non gradisce chi ha la barba perchè il proprio pastore non ce l'ha e non ce l'ha mai avuta ed è stato sentito parlare contro la barba, per cui pensa che un pastore o comunque un ministro del vangelo non deve avere la barba. Purtroppo qui in Italia in alcuni ambienti pentecostali c'è un forte pregiudizio verso chi ha la barba, quando essa è una cosa del tutto naturale perchè così Dio ha fatto l'uomo. Non è forse vero che i peli della barba crescono per natura come crescono i capelli della testa? Perchè dunque costoro che guardano male la barba e non se la fanno crescere non si radono anche i capelli del capo tenendo anche la testa rasata? Ora con questo io non voglio dire che tutti gli uomini devono avere la barba, ma solo che non è giusto nutrire dei pregiudizi verso un fratello che ha la barba.

Aaronne aveva la barba (cfr. Sal. 133:2), Davide pure (1 Sam. 21:13), così come Esdra (cfr. Esd. 9:3) il profeta Ezechiele (Ez. 5:1), come anche Gesù Cristo perchè di lui parlò Isaia quando disse: "Io ho presentato il mio dorso a chi mi percoteva, e le mie guance, a chi mi strappava la barba; io non ho nascosto il mio volto all’onta e agli sputi" (Is. 50:6). Chi ha orecchi da udire oda.

 

Indice