13. Se un credente si svia dalla verità o dalla fede Dio gli darà ancora sicuramente il ravvedimento, come glielo diede all’inizio quando credette?

 

No, non è affatto detto da nessuna parte nella Bibbia che Dio sicuramente gli darà di nuovo la grazia di ravvedersi. Questo lo insegna la Scrittura quando dice: "Fratelli miei, se qualcuno fra voi si svia dalla verità e uno lo converte, sappia colui che chi converte un peccatore dall’error della sua via salverà l’anima di lui dalla morte e coprirà moltitudine di peccati" (Giac. 5:19-20), ed anche: "Or il servitore del Signore non deve contendere, ma dev’essere mite inverso tutti, atto ad insegnare, paziente, correggendo con dolcezza quelli che contraddicono, se mai avvenga che Dio conceda loro di ravvedersi per riconoscere la verità; in guisa che, tornati in sé, escano dal laccio del diavolo, che li avea presi prigionieri perché facessero la sua volontà" (2 Tim. 2:24-26).

Si noti come in questi passi è prospettata l’eventualità che un credente che si svia possa tornare al Signore, ma non la certezza assoluta che questo avverrà.

 

Indice