Quello che crediamo e insegniamo

La possibilità di scadere dalla grazia

 

Un credente può scadere dalla grazia e andare in perdizione. Dio dice infatti che quelli che sono stati una volta illuminati, e hanno gustato il dono celeste e sono stati fatti partecipi dello Spirito Santo, e hanno gustato la buona parola di Dio e le potenze del mondo a venire, se cadono – cioè se rinnegano il Signore, tenendo per profano il sangue del patto con il quale sono stati santificati e oltraggiando lo Spirito della grazia -, è impossibile menarli da capo a ravvedimento perché crocifiggono di nuovo per conto loro il Figlio di Dio e lo espongono ad infamia; ed Egli dice anche che il giusto vivrà per fede, ma se si tira indietro l’anima Sua non lo gradisce.

Studiamoci dunque di perseverare nella fede sino alla fine e di non gettare via la nostra franchezza che ha una grande ricompensa, e di santificarci nel timore di Dio astenendoci da ogni specie di male e facendo ogni opera buona alla gloria di Dio. In questa maniera noi renderemo sicura la nostra vocazione ed elezione, non inciamperemo giammai, e ci sarà largamente provveduta l’entrata nel regno eterno del nostro Signore Gesù Cristo.

 

Indietro