Quello che crediamo e insegniamo

Gli ordinamenti

  

 Il battesimo in acqua

Gesù Cristo, prima di essere assunto in cielo alla destra del Padre, comandò agli apostoli di andare e fare discepoli di tutti i popoli, battezzandoli nel nome del Padre e del Figliuolo e dello Spirito Santo. Chi crede nel Vangelo della grazia di Dio deve dunque essere subito battezzato in acqua – con una singola immersione - nel nome del Padre e del Figliuolo e dello Spirito Santo. Il battesimo in acqua è un atto esteriore che attesta che nel credente è avvenuta la nuova nascita: la sua immersione rappresenta il seppellimento del vecchio uomo, mentre la sua uscita dall’acqua rappresenta la sua resurrezione con Cristo. Noi siamo dunque stati con Cristo seppelliti mediante il battesimo nella sua morte, affinché come Cristo è risuscitato dai morti mediante la gloria del Padre, così anche noi camminassimo in novità di vita. Il battesimo in acqua è la richiesta di una buona coscienza fatta a Dio.

Il battesimo dunque, dato che segue l’atto del credere, non rimette i peccati e non rigenera l’uomo; e inoltre, dato che deve seguire l’atto del credere, non può essere amministrato a dei neonati.

 

La Cena del Signore

La Cena del Signore consiste in un rito durante il quale noi mangiamo del pane e beviamo del frutto della vigna per annunciare la morte del Signore Gesù Cristo finché Egli venga. Il pane rappresenta il corpo di Cristo, mentre il frutto della vigna rappresenta il suo sangue. Il pane che noi rompiamo è la comunione con il corpo di Cristo, il calice che noi benediciamo è la comunione con il sangue di Cristo. Rigettiamo la transustanziazione e la consustanziazione. Questo rito fu istituito da Cristo Gesù la notte che fu tradito mentre si trovava a cena con i suoi dodici apostoli. Prima di accostarci al pane e al calice del Signore dobbiamo esaminare noi stessi per non attirare su noi il giudizio di Dio. Sì, perché coloro che mangiano il pane o bevono del calice del Signore indegnamente vengono colpiti da Dio con la malattia o con la morte.

 

Indietro