Quello che crediamo e insegniamo

La nostra posizione su varie cose

 

Vivande e bevande

Escludendo le carni sacrificate agli idoli, le cose soffocate e il sangue, noi possiamo mangiare qualsiasi vivanda. Infatti nessuna cosa è impura in sé stessa, però se uno stima che una cosa è impura, allora si astenga pure da essa senza però giudicare coloro che mangiano di tutto. Chi mangia di tutto non deve disprezzare quei fratelli che per una loro convinzione personale si astengono da un certo cibo perché lo considerano impuro. Il regno di Dio non consiste in vivanda né in bevanda, ma è giustizia, pace ed allegrezza nello Spirito Santo. Prima di mangiare noi rendiamo grazie a Dio. E’ lecito bere con moderazione vino o altre bevande alcoliche. Chiunque ordina l’astensione da certi cibi, che Dio ha creato affinché quelli che credono e hanno conosciuto la verità ne usino con rendimento di grazie, insegna una dottrina di demoni.

 

Giorni e feste

Stimiamo tutti i giorni uguali. Non pensiamo quindi che la domenica deve essere osservata. Se un fratello stima la domenica più degli altri giorni e la osserva, noi non lo giudichiamo, ma egli non deve imporre questa sua convinzione agli altri e neppure giudicare coloro che non hanno la sua stessa convinzione. Sia ciascuno pienamente convinto nella propria mente. Non osserviamo né il sabato, né la festa di Pasqua, né la festa della Pentecoste, e neppure la festa delle Capanne, come neppure tutte le altre feste ebraiche, e questo perché noi non siamo stati chiamati ad osservare sabati e feste. Nessuno ci giudichi riguardo a queste cose. Rigettiamo il Carnevale, Halloween, e il Natale.

 

Violenza e autodifesa

Siamo contro ogni forma di violenza contro il prossimo, anche in caso di difesa. Noi, essendo dei discepoli di Cristo, dobbiamo essere pacifici e miti, mostrando ogni mansuetudine verso tutti gli uomini, ecco perché rifiutiamo la violenza. Noi non dobbiamo fare le nostre vendette, perché la vendetta appartiene a Dio. Noi dobbiamo amare i nostri nemici, e fare del bene a quelli che ci odiano.

 

Servizio militare e guerra

Siamo contro il servizio militare, perché come figli di Dio non dobbiamo imparare la guerra. Se l’autorità ci ordina di andare in guerra, noi dobbiamo disubbidirgli.

 

Magia, spiritismo, astrologia ….

Siamo contro la magia, e contro lo spiritismo, l’astrologia, la cartomanzia, la caffeomanzia, la chiromanzia, la radioestesia, e qualsiasi altra arte divinatoria, perché sono tutte opere del diavolo, che è nemico di Dio e padre della menzogna. Tutti coloro che praticano queste cose saranno gettati nello stagno ardente di fuoco e di zolfo. Siamo contro lo yoga, la meditazione trascendentale, l’agopuntura, l’omeopatia, e qualsiasi altra tecnica di meditazione o di medicina alternativa che ha alla sua base principi occulti e come scopo quello di fare sentire l’uomo uno con quella che è chiamata ‘energia universale’, vale a dire il cui scopo è quello di indurre l’uomo a credere di essere Dio. Sono tutte opere del diavolo, che inganna le persone e fa loro del male.

 

Superstizioni

Siamo contro ogni forma di superstizione, perchè le superstizioni sono delle macchinazioni create da Satana per impaurire ed illudere le persone.

 

Statue e immagini ‘sacre’

Siamo contro la fabbricazione delle cosiddette immagini e statue sacre e il rendere a queste cose una qualsiasi forma di servizio, perché tali cose sono degli idoli e qualsiasi servizio reso loro è idolatria; e noi dobbiamo fuggire l’idolatria. Tutti coloro che rendono il culto alle cosiddette immagini e statue sacre rendono il loro culto ai demoni. I demoni spesso compiono segni e prodigi bugiardi per fare rimanere le persone devote agli idoli.

 

La vendita di cose che concernono il Regno di Dio

Siamo contro il mettere in vendita Bibbie, innari, libri di testimonianze, libri di insegnamenti ecc. perché siamo convinti che il vendere le cose che concernono il Regno di Dio è una cosa contraria alla sana dottrina. E’ qualcosa che porta la corruzione nella Chiesa e costituisce una cattiva testimonianza per coloro che sono di fuori. Fermo restando che l’operaio è degno della sua mercede, noi siamo convinti che tutto ciò che viene fatto per l’avanzamento del Regno di Dio deve essere sostenuto dai santi con libere offerte. Dunque l’operaio del Signore ha il dovere di dare gratuitamente quello che lui compie per l’edificazione della Chiesa, e coloro che beneficiano della sua opera hanno il dovere di sostenerlo finanziariamente e materialmente.

Se un Cristiano desidera riprodurre e diffondere la Bibbia o parti di essa, o se desidera riprodurre e diffondere una testimonianza o un insegnamento scritto da qualche credente, egli è libero nel Signore di farlo.

 

Decima e prosperità

Siamo contro l’imporre ai santi il pagamento della decima, perché la decima fa parte di quei precetti della legge di Mosè che noi non dobbiamo osservare perché siamo sotto la grazia. Ogni Cristiano deve dare per l’opera di Dio secondo che ha deliberato in cuore suo, guardandosi da qualsiasi avarizia. Rigettiamo la dottrina che afferma che Dio vuole che noi siamo ricchi materialmente (il cosiddetto ‘messaggio della prosperità’) perché è in contrasto con la Scrittura, la quale afferma che quelli che vogliono arricchire cadono in tentazione, in laccio, e in molte insensate e funeste concupiscenze, che affondano gli uomini nella distruzione e nella perdizione.

 

Raccolta delle offerte

Siamo contro il far passare il cestino delle offerte nel locale di culto; non è questa la maniera corretta per raccogliere il denaro per l’opera di Dio. Si metta in un angolo del locale di culto una cassa delle offerte e coloro che sono disposti a fare un offerta per l’opera di Dio la mettano in quella cassa.

 

Fare debiti

Siamo contro il fare debiti, perché chi prende in prestito diventa schiavo di chi presta.

 

Barzellette ….

Siamo contro il raccontare barzellette e contro il proferire qualsiasi parola disonesta. Il nostro parlare deve essere sempre con grazia, condito con sale. Parliamoci con salmi ed inni e canzoni spirituali, cantando e salmeggiando col cuor nostro al Signore; rendendo del continuo grazie d’ogni cosa a Dio e Padre, e nel nome del Signor nostro Gesù Cristo.

 

La bugia giocosa e la bugia ‘bianca’

Siamo contro la menzogna anche quando viene detta per scherzare o per fare del bene a qualcuno, perché la Scrittura ci comanda di non mentire gli uni agli altri.

 

Giurare

Siamo contro il giurare perché Cristo ci ha comandato di non giurare.

 

Chiamare in giudizio i fratelli davanti agli infedeli

Siamo contro il chiamare in giudizio dinanzi agli infedeli i fratelli che ci fanno dei torti. I fratelli vanno chiamati in giudizio – nel caso occorre giudicare cose di questa vita – dinnanzi ai santi e non dinnanzi agli infedeli, perché Gesù ha detto: "Se poi il tuo fratello ha peccato contro di te, va’ e riprendilo fra te e lui solo. Se t’ascolta, avrai guadagnato il tuo fratello; ma, se non t’ascolta, prendi teco ancora una o due persone, affinché ogni parola sia confermata per bocca di due o tre testimoni. E se rifiuta d’ascoltarli, dillo alla chiesa; e se rifiuta di ascoltare anche la chiesa, siati come il pagano e il pubblicano. Io vi dico in verità che tutte le cose che avrete legate sulla terra, saranno legate nel cielo; e tutte le cose che avrete sciolte sulla terra, saranno sciolte nel cielo".

 

Ecumenismo

Siamo contro l’ecumenismo, ritenendolo una macchinazione del diavolo contro la Chiesa, per portare confusione in seno alla Chiesa di Dio, e fare sviare i santi dalla verità. Non accettiamo quindi di metterci a pregare o ad evangelizzare o a collaborare con i Cattolici Romani: essi predicano che si viene salvati per opere, oltre a tante altre eresie (come il purgatorio, la confessione, la messa, il primato del papa, la perpetua verginità di Maria, il pregare per i morti, ecc.) che noi confutiamo sia privatamente che pubblicamente. Con loro non c’è nessuna comunione.

 

Votare e fare politica

Noi siamo apolitici, quindi non andiamo a votare e non facciamo politica; ed esortiamo i santi ad essere apolitici come noi, perché il nostro Signore e Salvatore era apolitico.

 

Eutanasia

Siamo contro l’eutanasia perché crediamo che solo Dio abbia il diritto di toglierci la vita. Lui ce l’ha data e Lui solo ce la può togliere.

 

Donazione e trapianto degli organi

Siamo contro la donazione e il trapianto degli organi perché l’espianto degli organi danneggia il donatore. Nel caso dei trapianti di cuore o di fegato (o di altri organi vitali unici) l’espianto di questi organi pone termine alla vita del donatore perché essi vengono estratti mentre egli è ancora vivo. Infatti la cosiddetta morte cerebrale, che viene certificata dai medici prima dell’espianto degli organi, non è una vera morte, perché il cuore del donatore batte ancora.

 

Cremazione

Siamo contro la cremazione perché secondo la Sacra Scrittura i morti devono essere seppelliti.

 

Omosessualità, pedofilia, ……

Siamo contro l’omosessualità, contro la pedofilia, contro la prostituzione, e contro ogni forma di pornografia. Siamo anche contro la clonazione. Tutte queste cose sono in abominio a Dio.

 

Prendere le medicine

Siamo contro il prendere medicine perché consideriamo ciò una mancanza di fiducia nella potenza di Dio che ancora oggi guarisce. Il credente che cade ammalato deve chiamare gli anziani della Chiesa che devono pregare su di lui, ungendolo d’olio nel nome del Signore, e la preghiera della fede salverà il malato e il Signore lo ristabilirà.

 

Caccia e vivisezione

Siamo contro la caccia per divertimento, ma non contro la caccia fatta per procurarsi del cibo. E’ giusto uccidere gli animali anche nel caso costituiscano un pericolo per la vita delle persone. Siamo contro la vivisezione, cioè la pratica di compiere operazioni su degli animali vivi con lo scopo di fare degli esperimenti o delle ricerche scientifiche, perché la Scrittura ci vieta di essere crudeli verso gli animali.

 

Fumo, droghe, piercing e tatuaggi

Siamo contro il fumare, contro l’assunzione di cocaina, di eroina, di allucinogeni, ecc., contro il piercing, e contro l’usanza di farsi dei tatuaggi sul corpo, perché tutte queste cose guastano il nostro corpo che è il tempio dello Spirito Santo.

 

Gioco d’azzardo

Siamo contro il gioco d’azzardo, il gioco del lotto, il totocalcio, le corse dei cavalli, e qualsiasi altro sistema di scommessa, perché tutte queste cose fanno nascere il desiderio di diventare ricchi e incoraggiano la cupidigia (che è idolatria), mentre la Scrittura ci comanda di essere contenti delle cose che abbiamo, di non amare il denaro e di non farci tesori sulla terra. Coloro che si sono dati a queste concupiscenze mondane si sono sviati dalla fede e si sono trafitti di molti dolori. Noi abbiamo fiducia in Dio, che ha promesso di supplire a tutti i nostri bisogni. A Lui sia la gloria in Cristo Gesù ora e in eterno. Amen.

 

La grazia del Signore Gesù Cristo e l’amore di Dio e la comunione dello Spirito Santo siano con tutti i santi.

 

Giacinto Butindaro 

 

Indietro