‘Ho trovato Gesù in casa mia

 

Questa è la mia testimonianza e lo dico a vergogna della chiesa cattolica:

Cercavo Gesù da tantissimi anni, da quando avevo 11 anni. Ero oppresso dai miei problemi molto gravi e nel tempo avevo maturato la convinzione che solo Gesù poteva aiutarmi a uscire dalla situazione in cui mi trovavo. Io, questo Gesù, non l’ho trovato nella chiesa cattolica vicina a casa mia ma a casa mia, quando ancora non conoscevo gli evangelici!!!

L’ho trovato nell’ottobre del 1999 a casa, che avevo preso in affitto per due anni a Isernia dove lavoravo. E da lì tutta la mia vita è cambiata totalmente! Ero in preghiera, sentivo nel mio cuore la voce di qualcuno che mi diceva continuamente nel segreto: «vieni da me, non temere». Mi sentivo attratto da Lui e io in risposta mi chiudevo in camera e pregavo. Mi ero messo pure ad adorare il Signore! Cosa che non avevo mai fatto prima. E infatti fu proprio in quel momento preciso che io nacqui di nuovo. Lo Spirito di Dio era entrato in me e io avevo iniziato a piangere per due ore. Non era un pianto di disperazione ma di gioia. Mi sono sentito così leggero cosa che non avevo mai provato in vita mia. Gesù era entrato in me, per questo la mia vita non poteva essere più come quella di prima. Mia madre era rimasta impressionata dalla mia trasformazione, direi quasi sconvolta. Non era contenta di quello che mi era successo e per un bel pò di tempo mi ha combattuto senza riuscirci. Ero ormai afferrato dal Signore Gesù. Questa mia conversione non è avvenuta nella Chiesa Cattolica ma in casa mia. Cercavo la mia liberazione nella tua Chiesa ma nessuno ha saputo aiutarmi. Mi sono pure confessato tre volte da loro (a tre sacerdoti cattolici!) ma nonostante questo, loro non mi hanno aiutato affatto, anzi mi hanno abbandonato! Ho aspettato con speranza che qualcuno di loro si preoccupasse di me, ma invano. Ricordo di aver incontrato per strada, per caso, uno di loro e non mi ha neppure salutato. Da allora ho iniziato ad abbandonare la famosa e potente «Chiesa Romana Cattolica Apostolica», nella quale lei si gloria (dimenticando che ci si gloria solo nel Signore!) ma nel mio cuore non si era mai spenta la speranza. Sapevo che c’era una via d’uscita da qualche parte e infatti grazie alla mia speranza, l’ho trovata! Gloria al mio Signore Gesù Cristo che non si è dimenticato di me. La tua Chiesa si è dimenticata di me, ma non Gesù. Da allora non vivo più per me stesso ma per Lui, il mio Salvatore e Signore! Solo per le sue virtù io sono salvato. Io glorifico continuamente Dio per tutto quello che ha fatto per me (ancora non mi rendo conto pienamente del grande gesto d’amore che Dio ha fatto per me facendo morire Gesù su quell’ignobile croce di legno). Renditi conto, che io prima cercavo Gesù nella tua Chiesa e non l’ho trovato. L’HO TROVATO IN CASA MIA! Quando neppure conoscevo gli evangelici. Poi, due mesi dopo, li ho conosciuti. Le cose non avvengono per puro caso. ….

 

Antonio Cossiga

 

Testimonianza tratta dalla mailing list ‘Adi Vasto’, da una lettera di Antonio Cossiga scritta ad un sacerdote cattolico di nome Donato Musumeci il 14 luglio 2001

 

Indice