‘Questo è il più bel giorno della mia vita’

 

Quando l’evangelista Eargil, nel 1681, fu impiccato sulla piazza del mercato di Edimburgo per la sua fedeltà all’Evangelo, posando il piede sulla scala che lo conduceva alla forca, esclamò: ‘Dio sa che salgo questa scala con meno timore di quando salivo sul pulpito per predicare’… E quando fu in alto disse: ‘Questo è il più bel giorno della mia vita: sto per ricevere la corona e benedirne il Signore. Vi chiedo di unirvi a me per ringraziarlo per avermi condotto qui ed avermi fatto trionfare su Satana, sul mondo e sul peccato; essi non potranno più colpirmi. Perdono tutti quelli che mi hanno fatto dei torti. Addio, amici miei! Mio Dio, ricevi il mio spirito!’ Allora giunse le mani per pregare e, durante la preghiera, il boia fece precipitare il tavolato.

Da: Il Buon Seme, Edizioni Il Messaggero Cristiano, 15048 Valenza

 

Indice