‘Abbassa la testa’ disse la voce ad Harmon Schmelzenbach

 

Harmon Schmelzenbach fu chiamato da Dio ad andare come missionario nello Swaziland, Sud Africa. Mentre era uno studente al Peniel College, Harmon una notte ebbe una visione in cui vide una fiumana di uomini e donne e bambini neri che andavano al trono del giudizio di Dio. Harmon mi raccontò questa visione quando io vivevo a Pittsburgh: era la prima volta che si era recato in licenza in America dopo più di venti anni. ‘Ogni tanto uno di quei negri Africani allungava il passo fuori da quella grande processione e puntava un dito di accusa contro di me’. Era così forte l’urgenza nell’anima di Harmon che egli non aspettò di finire il college, e domandò al Dr. E. P. Ellyson, il rettore, di ordinarlo ministro affinchè potesse andare in Africa.

Nella lunga carriera di questo famoso pioniere missionario, che il governo Britannico definì ‘il più grande missionario nel Sud Africa dopo David Livingstone’ molte liberazioni e salvezze miracolose si verificarono in risposta alla preghiera.

Un certo giorno Harmon doveva fare un viaggio attraverso la veld [N.d.T. una campagna aperta non coltivata nel Sud Africa]. Si inginocchiò e dedicò di nuovo la sua vita a Dio e gli chiese di mettere le sue braccia protettrici attorno a lui. Montò sul suo cavallo, e cominciò a viaggiare attraverso la veld. Arrivato presso un determinato posto, egli avvertì un particolare senso di pericolo imminente. Una voce gli sussurrò: ‘Abbassa la testa’. Harmon abbassò la testa. Quando ebbe oltrepassato il punto pericoloso, egli guardò indietro e vide un grosso serpente che giaceva su un ramo proprio sopra la sua testa. Egli riconobbe che, mentre lui stava viaggiando a cavallo, il serpente si era allungato per afferrarlo, e la Voce di avvertimento che aveva detto: ‘Abbassa la testa’ gli aveva salvato la vita.

Harmon teneva un diario, e in questo suo diario egli annotò il fatto, mettendo l’ora esatta del giorno.

Qualche tempo dopo quel fatto, un amico di Harmon che viveva in America gli scrisse dicendogli che in un determinato giorno, ad una specifica ora, egli si era sentito guidato a pregare in quell’istante per il missionario nella lontana Africa.

Allora Harmon andò a vedere i suoi appunti nel diario, e vide che nello stesso momento che il serpente lo aveva attaccato e lui era stato avvertito di abbassare la testa, il suo amico in America era in ginocchio a pregare per la sua protezione.

 

Testimonianza tratta da: ANSWERED PRAYER IN MISSIONARY SERVICE [PREGHIERE ESAUDITE DURANTE IL SERVIZIO MISSIONARIO], di Basil William Miller, Beacon Hill Press, Kansas City, Missouri. Prima stampa, Aprile 1951 Seconda stampa, Luglio 1951. Stampato negli USA

 

Indice