Un farmacista viene guarito dalla leucemia

 

Sunder, un farmacista di Madras, India, fu allevato come un Brahman e non sapeva nulla di Gesù Cristo. All’età di 30 anni, gli fu diagnosticato che soffriva di leucemia. I medici non videro nessuna speranza di guarigione, e Sunder fu presto incapace di lasciare il suo letto. Poco tempo prima della sua attesa morte, egli ebbe una esperienza insolita; egli vide i suoi due angeli bianchi portare il suo spirito fuori dal suo corpo su una sorta di barella e metterlo sopra un tavolo. Mentre giaceva sul tavolo, egli non potè vedere niente eccetto che una luce molto risplendente, e sentì una voce che disse: ‘Io sono Gesù’. Fu tutto. Immediatamente, egli sentì il suo spirito ritornare nel suo corpo.

Egli si mise a sedere in maniera eretta sul suo letto d’ospedale e stupì i suoi parenti nel mettersi a proclamare: ‘Gesù è il Signore!’ e nel cominciare a rimuovere dal suo corpo tutti gli aghi e i tubi. I medici e i suoi parenti supposero che egli stesse delirando e che avesse perso la testa. Sunder però insistette che lui stava bene e voleva andare a casa, così i medici incapaci di fare qualsiasi altra cosa, esaminarono di nuovo il suo sangue. Con loro completa sorpresa, essi non trovarono più nessuna indicazione di leucemia e non poterono fare altro che dimetterlo dall’ospedale.

Sunder allora decise di diventare un Cristiano, si sposò una donna Cristiana e ora vive con i suoi due piccoli bambini nel Sud di Madras. Egli non ha avuto nessuna ricaduta dopo quell’evento e continua a lavorare in una farmacia.

 

Tratto da: Dawn 1996, 36

 

Indice