Risuscitato dai morti – Ora missionario in Francia

 

Nel 1974, il pastore Coreano Yonggi Cho (Seul) fu chiamato urgentemente a casa mentre si trovava ad una riunione di anziani. Quando arrivò a casa, trovò suo figlio di 5 anni che stava morendo. A quel tempo, in Seul la frutta era stata avvelenata da un pazzo. Quando Cho fu chiamato presso suo figlio, altri 30 bambini erano già morti per l’avvelenamento. Cho ci ha detto in una conferenza: ‘Io semplicemente non volevo accettare la morte di mio figlio. Dopo avere intensamente pregato e gridato per ore, mio figlio morì comunque. Fuori di me stesso, io dovetti vederlo diventar freddo e duro, cionondimeno io non potevo ancora lasciare perdere. Io dissi a Dio: ‘Io non lascerò questa stanza fino a che tu non mi restituisci mio figlio’ E mio figlio visse!’

Il figlio di Cho raccontò a suo padre che in cielo aveva incontrato Gesù e che là aveva visto molti Cristiani della Chiesa di Cho i quali erano morti che gridarono: ‘Guardate, ecco che viene il figlio del pastore!’ Gesù gli disse: ‘Io non posso tenerti qua, perché tuo padre non ti lascerà andare, così io ti rimando da lui’. Ora egli ha 26 anni ed è un missionario in Parigi e impara il Francese.

 

Tratto da: Dawn 1995, 16

 

Indice