Il Signore Gesù Cristo sul trono

 

Mia nonna Rosa mi ha raccontato che tanti anni fa, in Sicilia, mentre mio papà (suo figlio) era un ragazzo, avvenne che egli si ammalò. E siccome mio papà aveva creduto nel Signore e credeva che il Signore lo avrebbe guarito, non voleva che gli si chiamasse il medico. Lui in altre parole non voleva prendere nessuna medicina, ma voleva che il Signore lo guarisse.

E così mia nonna non gli chiamò il medico. Questa cosa però fu interpretata male dai vicini che pensavano che fosse mia nonna a non volergli chiamare il medico e perciò che lei non si curasse della vita di suo figlio; per cui quando la incontravano le parlavano con male parole e mia nonna soffriva molto per questo, oltre a soffrire molto nel vedere il figlio malato.

Un giorno mentre ella era in campagna si volle mettere in preghiera per spandere davanti al Signore l'anima sua e invocare il suo aiuto; l'afflizione era grande per lei. Ad un tratto - me lo ha sempre riferito personalmente lei - ad una certa distanza da lei in un posto un po’ rialzato le apparve il Signore Gesù Cristo, era seduto su un trono splendido con uno scettro in mano e con una corona sul capo. Non le disse una parola, ma lei comprese da questa visione che non doveva preoccuparsi perché il Signore era sul trono ed aveva il controllo della situazione. Poco tempo dopo, suo figlio guarì.

Butindaro Giacinto

 

Indice